Oratorio di Madre Speranza di Gesù

Madre Speranza, al secolo María Josefa Alhama Valera, era venuta alla luce in Spagna il 29 settembre 1893, mentre morì l’8 febbraio 1983 proprio a Collevalenza, dov’era approdata nell’agosto di 32 anni prima: beatificata il 31 maggio di due anni fa, è sepolta nella cripta del santuario, meta di migliaia e migliaia di pellegrini che cercano un’oasi di pace in questo borgo medievale a 7 chilometri da Todi.

 

Fondatrice del santuario dell’Amore misericordioso a Collevalenza, in cui è aperta l’unica Porta santa della diocesi di Orvieto-Todi, la beata madre Speranza diceva: «Un amore che non opera non è amore, se non riscalda e non brucia non è amore».

 

“Fa, Gesù mio, che a questo Santuario vengano persone dal mondo intero, non solo con il desiderio di guarire nel corpo dalle malattie più dolorose e strane, ma per curare la propria anima…e fa, Gesù mio, che tutti vedano in Te non un giudice severo ma un Padre pieno di amore e di misericordia che non tiene in conto le debolezze dei suoi figli, le dimentica e le perdona”

 

Preghiamo e riflettiamo con la lirica musicata nell’Oratorio Sacro per Coro Fideles et Amati e Orchestra ispirato a Madre Speranza di Gesù :

 

Qui è la Terra che Dio mi ha promesso per tutta una Vita, qui sento forte vibrare la gioia di essere a casa
da domani più niente sarà mai la stessa cosa perché io sarò qui col mio sposo nel cuore ad aprire le braccia…
Qui come Uccelli saremo a volare nel cielo la sera, qui chiuderemo le ali ad aspettare il profumo dell’alba
chiederemo il perdono anelando il sorriso di Dio, sentiremo la Misericordia salire dentro le nostre vite
E avremo giorni nuovi per gridare ancora a Dio “Io non ti lascerò più solo da adesso fino al Cielo”
Esperanza del cuore che ha sete e mi porta da Te ,Mio Amore impaziente, Fratello innocente che muore per me
Questa è la Terra che Dio ci ha promesso, che il Padre ha voluto per noi
Questo è il Giardino che ferma l’inverno,
colora ogni tempo e cambia la Vita che è in noi
Perché Dio ci ama davvero…e non ha segreti con noi…
perché un Padre ama davvero e al nostro ritorno darà una gran festa
Tutta per noi!