Incontro famiglie – 2 aprile 2017

COSTRETTI A FUGGIRE

Dal Vangelo secondo Matteo (2, 13-16.19-23)
I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo».
Egli si alzò, nella notte, prese il bambino e sua madre e si rifugiò in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta:
Dall’Egitto ho chiamato mio figlio.

 

Quando Erode si accorse che i Magi si erano presi gioco di lui, si infuriò e mandò a uccidere tutti i bambini che stavano a Betlemme e in tutto il suo territorio e che avevano da due anni in giù, secondo il tempo che aveva appreso con esattezza dai Magi.

Morto Erode, ecco, un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe in Egitto e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre e va’ nella terra d’Israele; sono morti infatti quelli che cercavano di uccidere il bambino». Egli si alzò, prese il bambino e sua madre ed entrò nella terra d’Israele. Ma, quando venne a sapere che nella Giudea regnava Archelao al posto di suo padre Erode, ebbe paura di andarvi. Avvertito poi in sogno, si ritirò nella regione della Galilea e andò ad abitare in una città chiamata Nàzaret, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo dei profeti: «Sarà chiamato Nazareno».

SE LA NOSTRA FAMIGLIA FOSSE UN DIVANO,
CHE TIPO SAREBBE? PROVIAMO A DESCRIVERLO:

Signore, tu sai tutto di me e della mia famiglia.
Tu non hai bisogno di tante parole
perché vedi ciò che ogni giorno viviamo:
l’impegno, la complicità, i sorrisi,
ma anche i problemi, le incomprensioni
e le difficoltà di relazione che a volte si presentano.
Tu conosci anche le cause nascoste di tutto ciò,
quei motivi che io non riesco a comprendere completamente.
Proprio per questo motivo sperimento
tutta la mia incapacità di risolvere da solo
ciò che mi supera ed ho bisogno del tuo aiuto.
O Padre, per intercessione di Maria,
dona a me e alla mia famiglia il tuo Spirito che comunichi a tutti
la luce per perseguire la verità, forza per superare le difficoltà,
amore per vincere ogni egoismo, tentazione e divisione.
O Dio Onnipotente,
ti voglio presentare tutte quelle famiglie
che vivono momenti di crisi e di sofferenza:
hanno bisogno della tua serenità per poter procedere,
della tua tranquillità per poter dialogare,
del tuo amore per consolidare il loro
e della tua forza per ripartire.
Dona a tutti il tuo sostegno e la tua pace.
Amen