Sito web parrocchiale

Cari amici, cari fratelli e sorelle,
con grande gioia presento il sito internet della nostra Parrocchia Santa Teresa di Calcutta in Roma.
Come ormai sapete tutti, la fondatrice delle Missionarie e dei Missionari della Carità sarà proclamata Santa il prossimo 4 Settembre, mentre la sua memoria liturgica sarà iscritta nel Calendario Romano il giorno successivo, 5 Settembre.
Un gruppo di adulti della nostra Comunità cristiana ha dedicato e continuerà a dedicare tempo ed energie alla realizzazione di questo spazio, per dare maggiore visibilità a questa “piccola, grande donna”, come ebbe a dire l’altro campione della fede, San Giovanni Paolo II.

 

La nostra Parrocchia, voluta proprio dal Santo Papa polacco, è stata la prima in assoluto ad essere dedicata alla Santa dei “poveri tra i più poveri”. La Comunità di Ponte di Nona, nata il 5 Settembre 2005 con rescritto di Benedetto XVI, si è impegnata da subito ad incarnare il messaggio di Madre Teresa, nell’accoglienza degli ultimi e nella trasmissione della fede cristiana, intesa come conforto interiore ed elevazione spirituale.
Dopo undici anni spesi in un umile ma dignitoso prefabbricato, le attività parrocchiali si trasferiscono in un nuovo edificio, pensato dal prof. Marco Petreschi, già ordinario a La Sapienza di Roma, e arricchito dalla mano sapiente di padre Marko Ivan Rupnik, cui si devono gli allestimenti interni.
Le numerose, giovani famiglie del quartiere romano di Ponte di Nona hanno sempre risposto con entusiasmo alle iniziative comunitarie e hanno fatto fronte con generosità ai numerosi appelli, condividendo tante, quotidiane necessità e rinsaldando i legami di comunione con i Missionari della Carità di “Casa Serena”, voluta proprio dalla Beata Teresa e dal suo primo collaboratore, padre Sebastian, ancora presente in mezzo a noi.
Il mondo internautico è molto complesso e richiede delicatezza nel suo uso: possa questo strumento creare numerose opportunità di conoscenza reciproca e di condivisione, un vero “ponte” tra persone di origini diverse, tra culture che si incontrano.
Il Signore, onnipotente e misericordioso, cui va sempre la nostra lode e la nostra supplica, benedica già da ora tutti i benefattori e quanti in futuro vorranno aggiungersi per creare legami di autentica fraternità ed aiutarci a rispondere “sì” all’unico Dio, Padre di tutti gli uomini.

don Fabio Corona
parroco pro tempore